Pescara, litiga con un’amica e la minaccia con una pistola finta: panico in bar universitario

Pesacra. Nelle prime ore della nottata odierna, i Carabinieri della Sezione Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pescara, sono intervenuti in noto bar della città, a quell’ora luogo d’incontro di numerosi studenti universitari, allertato dalla segnalazione per la presenza di un uomo che brandiva una pistola.

Giunti sul posto, i miliari hanno immediatamente individuato l’esagitato, un  47enne pescarese, con  precedenti di polizia, trovato in possesso di una pistola, risultata poi a gas, privata del tappo rosso, riproducente fedelmente una Walther CP99.

Ci sono voluti pochi minuti ai Carabinieri per e ricostruire la vicenda: l’uomo, poco prima, aveva avuto un litigio, per futili motivi, con una sua amica, una 39enne di origini cubane, al culmine del quale ha estratto l’arma e, puntandola verso la donna, le ha proferito frasi del tipo: “ti sparo”.

L’arma è stata sottoposta a sequestro ed il pescarese denunciato all’Autorità Giudiziaria per minaccia aggravata.