Pescara, picchia un uomo e lo minaccia con una bottiglia rotta: giovane in manette

Pescara. Picchia un passante e lo insegue, minacciandolo con i cocci di una bottiglia, senza risparmiarsi di prendersela anche con la polizia.

Alla fine è stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale., nella notte, un 25enne del Mali protagonista dell’episodio andato in scena nel centro di Pescara.

Gli agenti della squadra Volante, mentre percorrevano viale Bovio, hanno notato lo straniero con la bottiglia in mano che inseguiva un’altra persona. Il 25enne, alla vista dei poliziotti, non ha desistito. Quando gli agenti si sono messi tra i due, se l’è presa anche con loro, ma alla fine è stato bloccato.

La Polizia ha poi ricostruito l’accaduto: un 52enne, mentre stava rientrando in casa, è stato aggredito dal giovane che, ubriaco, lo ha preso a calci e pugni, per poi minacciarlo con la bottiglia. L’intervento della Volante ha evitato conseguenze peggiori.

Lo straniero è stato anche denunciato per minacce aggravate e lesioni. Il 52enne, finito in Pronto soccorso, è stato giudicato guaribile in sette giorni.