Pescara, rapina due supermarket in un’ora con un pelapatate: preso grazie ai titolari

Pescara. Stamattina aveva tentato la rapina al Conad di via Rigopiano, ed era stato messo in fuga dal direttore del supermercato, pronto a sfidare l’arma brandita dal criminale. Poco dopo ci ha riprovato, con l’Eurospin di via Aldo Moro, ed è finito in manette.

Alle 12,50, con il volto travisato dal cappuccio della felpa e da un cappellino con visiera, armato di un pelapatate acuminato,  minacciando la cassiera ma è stato immediatamente allontanato dal titolare.

Alle 14 ci ha riprovato all’Eurospin di San Donato, con lo stesso arnese da cucina, puntandolo al volto di un’altra cassiera, ripetendo più volte le minacce veementi per farsi consegnare il denaro. Quando la donna è arretrata, il malvivente si impossessava dapprima di parte dell’incasso e immediatamente dopo dell’intero cassetto del registratore di cassa, allontanandosi verso l’esterno.

Anche qui, però, il direttore del supermercato, affiancato dall’addetto alla sicurezza, lo hanno inseguito e, stavolta, bloccato, per poi consegnarlo ai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara. In manette per rapina aggravata è finito  S.E., 40enne pescarese, già gravato da numerosi precedenti penali, associato alla locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il rapinatore nella fuga ha perso anche i 350 euro del bottino, recuperati da un passante e restituiva alla cassiera del supermercato, unitamente al cassetto che li conteneva.