Pianella, lupi tra le case: ucciso un cane

Pratodonico di Pianella. Ieri sera, intorno alle 23.30, nella piccola contrada a pochi km dal centro storico, si è consumata l’ennesima vicenda che ha visto protagonisti i lupi.

 

Era buio quando tre lupi si sono avvicinati all’abitazione della famiglia Crisante, a pochi passi dall’azienda agricola omonima: i proprietari si sono insospettiti sentendo abbaiare Camilla, la loro cagnolina, una meticcia che, alla vista dei lupi, ha subito inseguito i tre cacciatori. Silvestro, conosciuto meglio come Antonio, proprietario dell’azienda; sentendo guaire la cagna perchè probabilmente ferita, non ha esitato a prendere il trattore e a raggiungere i lupi che, allontanatisi in un vicino orto, avevano però già agguantato la meticcia, trascinandola a terra.

Nonostante la terribile scena di fronte alla quale si è trovato, il signor Silvestro è sceso dal trattore per recuperare la cagna allontanandola dai tre lupi che, instancabili, da quando l’uomo è risalito sul mezzo, lo hanno rincorso fino a casa per poi dileguarsi.

I proprietari, raggiunta l’abitazione, si sono poi diretti in una clinica veterinaria di Chieti Scalo dove la cagna è stata operata. Purtroppo, a causa di un arresto cardiaco sopraggiunto proprio nel momento dei punti di sutura, è morta subito dopo.

NON E’ LA PRIMA VOLTA. La famiglia Crisante ha avvertito Carabinieri e Forestale ma la risposta ricevuta è sempre la stessa: non ci sono modi per intervenire in quanto trattasi di una specie protetta. Inutili anche le segnalazioni fatte al Comune nei mesi scorsi di avvistamenti di lupi vicino alle pattumiere al centro di Pianella. Greggi e cani scomparsi, non aiutano di certo a placare la paura che dilaga tra la popolazione.

 

Per quel che riguarda il cane, invece, la famiglia, per ordine della Guardia Forestale, non ha ancora potuto seppellirne il corpo probabilmente perchè sarà oggetto di indagini.

 

(Foto di repertorio)