Spoltore, adotta un’aiuola: il verde ai volontari

Spoltore. Parte il progetto Adotta un’Aiuola, un regolamento per disciplinare i criteri e le modalità con cui assegnare in gestione le aree destinate a verde pubblico. L’amministrazione, inoltre, bandirà un concorso a premi per sensibilizzare a questa azione di cittadinanza attiva.

“Le aree verdi rappresentano un elemento di primaria importanza” spiega il vice sindaco e assessore al patrimonio Chiara Trulli “perché contribuiscono in modo essenziale, non solo a mitigare gli impatti derivanti dalla presenza di edificazioni attraverso il miglioramento del paesaggio urbano, ma anche alla qualità della vita della collettività”. Ai fini del progetto, per aree verdi s’intendono appezzamenti di terreno rientranti nella disponibilità del Comune di Spoltore, di varie dimensioni, che possono essere messe a disposizione dei cittadini: ad esempio le aiuole nei pressi dei parcheggi, dei condomini e dei locali pubblici, gli spazi verdi antistanti le abitazioni e le rotatorie.

L’intenzione dell’amministrazione è assegnare in gestione le aree verdi a privati, Enti o Associazioni, al fine di promuovere la cura e la tutela delle aree di pubblico interesse, “per definizione bisognose del rispetto e della protezione di tutti”. Un progetto che guarda al volontariato, dunque, senza oneri aggiuntivi per il Comune. Possono partecipare soggetti privati (cittadini, organizzazioni di volontariato, associazioni), scuole (sia come istituto, sia come singola classe) o attività come imprese. Assieme al modulo di domanda bisogna allegare una proposta dettagliata sugli interventi previsti, indicando eventualmente anche la ditta specializzata che effettuerà i lavori. Opportunità di aderire al progetto, poi, anche per i progettisti in possesso di adeguata abilitazione, che possono donare un loro progetto completo di capitolato e computo metrico, oltre al preventivo di spesa. La collaborazione quindi può riguardare progettazione e realizzazione di nuove aree verdi, la manutenzione e gestione ordinaria, la piantumazione o la creazione di aiuole tematiche come ad esempio ricostruendo habitat favorevoli allo stanziamento di insetti particolari, fiori e piante officinali, specie orticole di pregio, frutteti e arbusti dimostrativi.



In questo articolo: