Spoltore, il si della giunta al ‘Dopo di noi’

Spoltore. Approvato dalla giunta il protocollo d’intesa sul ‘Dopo di noi’, stipulato tra gli ambiti distrettuali della Provincia di Pescara per l’attuazione delle norme in favore delle persone con gravi disabilità e prive del sostegno familiare.

La norma “è volta a favorire il benessere, la piena inclusione sociale e l’autonomia delle persone con disabilità (articolo 1)”: per la prima volta nell’ordinamento giuridico nazionale vengono individuate e riconosciute specifiche tutele per le persone con disabilità quando vengono a mancare i parenti che li hanno seguiti fino a quel momento.

L’obiettivo del provvedimento è garantire la massima autonomia e indipendenza delle persone disabili, consentendogli per esempio di continuare a vivere nelle proprie case o in strutture gestite da associazioni ed evitando il ricorso all’assistenza sanitaria.

Il ‘Dopo di noi’ stabilisce la creazione di un fondo per l’assistenza e il sostegno ai disabili privi dell’aiuto della famiglia e agevolazioni per privati, enti e associazioni che decidono di stanziare risorse a loro tutela. Sgravi fiscali, esenzioni e incentivi per la stipula di polizze assicurative, trust e su trasferimenti di beni e diritti post-mortem.

La delibera approvata dalla giunta Di Lorito prevede la pubblicazione di un avviso unico (per gli Ecad 15,16,17,18 e 19) di manifestazione di interesse rivolto agli enti erogatori (privati e del terzo settore) utile per la costituzione di un elenco “aperto” al quale i beneficiari del ‘Dopo di Noi’ potranno attingere per l’eventuale scelta del luogo dove dare seguito al progetto.

I soldi del Fondo potranno essere usati, ad esempio, per realizzare “programmi e interventi innovativi di residenzialità”, come il co-housing e favorire l’indipendenza dei disabili “in abitazioni o gruppi – appartamento che riproducano le condizioni abitative e relazionali” della casa d’origine.

“Snelliamo con questo provvedimento” spiega l’assessore alle politiche sociali, Carlo Cacciatore, “la procedura dedicata al ‘dopo di noi’ di tutti gli Ecad, facilitando sia il lavoro degli uffici, sia l’accesso all’elenco degli operatori interessati ad erogare il servizio”.

Il fondo sostiene inoltre progetti per lo sviluppo dell’autonomia dei disabili privi di assistenza che non rientrano in queste strutture.

La Regione Abruzzo ha assegnato per il ‘Dopo di Noi’ all’Ecad 16 Metropolitano, di cui Spoltore è capofila, € 93.105.00