Tocco da Casauria, fallita la Oma: in 330 senza lavoro

Toocco da Casauria. Il tribunale di Pescara ha decreta ieri il fallimento del gruppo Oma, azienda metalmeccanica con insediamenti a Tocco e Castiglione a Casauria e un centro manutenzione a Bussi Officine.

Finiscono così senza lavoro i 330 dipendenti dell’azienda guidata da Mauro Angelucci, ex presidente di Confindustria Chieti-Pescara.

Nonostante la crisi aperta dopo la bancarotta, negli ultimi giorni anche il presidente della Regione Marsilio aveva rassicurato circa la possibilità del rilevamento da parte di due aziende. 

Ai sindacati Fiom Cgil e Fim Cisl, impegnati nelle ultime settimane a seguire la vertenza, ora il compito di esaminare i documenti del tribunale per appurare le conseguenze per i 330 lavoratori.