Montesilvano, concluso il Festival delle Percussioni: una tredicenne tra i vincitori

Montesilvano. Ha 13 anni la più giovane vincitrice del Festival internazionale ‘Giornate della percussione & Italy percussion competition’, che la scorsa settimana ha visto sfidarsi 140 concorrenti provenienti da 35 Paesi di tutto il mondo.

Ha incantato pubblico e giuria l’esibizione della giovanissima Beste Gürkey, 13 anni, proveniente dalla Turchia, prima classificata nella sezione Vibrafono (categoria A), che ha eseguito ‘For you in the Sky’, di Claudio Santangelo.

Il Festival, giunto alla 14esima edizione e organizzato dall’associazione ‘Italy Percussive Arts Society’, presieduta da Antonio Santangelo, si è concluso domenica 18 settembre nella cornice dell’auditorium del Serena Majestic.

Il concorso si è articolato in sei sezioni:
vibrafono, marimba, tamburo, batteria, timpani, composizione.
I concorrenti di questa edizione avevano un’età compresa tra i 13 e i 32 anni. Le più rappresentate sono state le sezioni di Marimba e Tamburo.

Ecco i vincitori:

Sezione Vibrafono: Primo premio, Cat. A, Beste Gürkey (Turchia);
Sezione Tamburo: Primo premio, Cat. A, Lorenz Leon Augustin (Germania); Simone Di Tullio (Italia);
Sezione Timpani: Primo premio, Cat. A, Aleksandra Nawrocka (Polonia);
Sezione Batteria: Primo premio, Cat. A, Gianmarco Spaccasassi (Italia);

Sezione Marimba: Primo premio, Cat. B, Han-Yen Kao (Taiwan);
Sezione Timpani: Primo premio, Cat. B, Roland Nagy (Ungheria);
Sezione Vibrafono: Primo premio, Cat. B; David Moliner Andrès (Spagna);

Sezione Tamburo: Primo premio, Cat. C, Fumihiro Ono (Giappone);
Sezione Marimba: Primo premio, Cat. C, Jiun Jie Jeng (Taiwan);
Sezione Batteria: Primo premio, Cat. B, Emanuele Cossu (Italia);

Sezione Composizione 2016: Lorenz Leon Augustin (Germania); Greg Steinke (Usa).

Gli artisti dell’edizione 2016, impegnati in concerti, master classes e giurie: Momoko Kamiya, Eric Sammut, Pei-Ching WU, David Friedman, Anders Åstrand, Andrei Pushkarev, John H. Bech, Isao Nakamura, Iñaki Martin, Dom Famularo, Sergio Bellotti, Claus Hessler, Murat Co?kun e Vera Figueiredo.