Abbateggio, torna il Premio Majella: tutti i finalisti in gara

Abbateggio. Torna il Premio nazionale di Letteratura naturalistica Parco Majella, venerdì 19 e sabato 20 luglio, con la proclamazione dei vincitori delle 4 sezioni in concorso e dei premi speciali.

La manifestazione, promossa dall’associazione ‘Alle falde della Majella’, giunge alla 22esima edizione e conta numerosi ospiti, esponenti del mondo ambientalista e culturale, con un prestigioso presidente di Giuria: la conduttrice televisiva Roberta Morise.

Si comincerà venerdì 19 luglio, con gli studenti dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara che, in seguito ad un’ attenta lettura e al confronto con gli autori finalisti della Sezione Narrativa Edita, andranno a conferire un Premio Speciale Ragazzi all’opera più meritoria.

Sabato 20 luglio, a partire dalle ore 20.00, si svolgerà la Cerimonia di premiazione durante la quale saranno svelati i nomi dei vincitori di ogni sezione in concorso e dei premi speciali.

Di seguito, le opere e gli autori finalisti:

Sezione Narrativa Edita:

Arenaria, Paolo Teobaldi, Edizioni E/O di Roma

La custodia dei cieli profondi, Raffaele Riba, 66thand2nd di Roma

L’eredità, Ludina Barzini, Giunti Editore di Firenze

Ladri di foglie, Davide, Van De Sfroos, La Nave Di Teseo di Milano

La Madonna di Coccio, Francesco Stoppa, Rivista Abruzzese di Lanciano (CH)

Un’avventura in Abruzzo, Doretta Di Domizio, Luca Mancini, Francesca Santeusanio, Edizioni IlViandante di Chieti

Sezione Saggistica Edita:

Un mondo senza rifiuti?, Antonio Massarutto, Il Mulino di Bologna

Letteratura e ecologia, Niccolò Scaffai, Carocci Editore di Roma

Land grabbing e land concentration, Maria Gemma Grillotti Di Giacomo, Pierluigi De Felice, FrancoAngeli di Milano

Storia della liquirizia in Abruzzo, Adriano De Ascentiis, Ricerche & redazione di Teramo

Antonio Orsini 1788-1870. Passato e presente in continua evoluzione, Maria Luce Sestili, Lìbrati Editrice di Ascoli Piceno

Lo strano odore della vita, Mattia Tonelli, Fondazione Girolomoni Edizioni di Isola del Piano (PU)

La nazione delle piante, Stefano Mancuso, Editori Laterza di Roma

Sezione Romanzi e Racconti Inediti:

Cani di strada, Elio Forcella

Briganta, Anna Di Giorgio

Antologia di Primavera, Antonello Euprepio Puglia

Sezione Poesie Edite:

Rose di giugno, Rina Brundu, Ipazia Books di Dublino (Irlanda)

Poesie in lingua e in vernacolo, Luigi Esposito, Edizioni Tabula fati di Chieti

Il canto dei laghi, Emanuele Martignoni, Selfpublishing

L’eternità dell’acqua, Marco Tabellione, Chiaredizioni di Chieti

La Via del ritorno, Sandro Marano, Edizioni Tabula fati di Chieti

Compongono la Giuria: Marzio Maria Cimini (intellettuale e scrittore); Maria Grazia Del Fuoco (docente universitario); Andrea Di Berardino (docente); Gigliola Edmondo (giornalista); Simone Gambacorta (giornalista); Andrea Gialloreto (docente universitario); Dante Marianacci (giornalista e scrittore); Alfredo Mazzoni (docente); Daniela Quieti (giornalista e scrittrice); Presidente del Premio Antonio Di Marco; Presidente dell’Associazione “Alle Falde della Majella”, Gabriele Di Pierdomenico; Componenti della Direzione Artistica: Daniela D’Alimonte (Dirigente scolastico e giornalista) e Marco Presutti (docente). La lettura dei brani sarà a cura di Franca Minnucci e Lea Del Greco. Condurrà la serata il giornalista RAI, Antimo Amore.

La mattina di domenica 21 luglio, presso l’ Ecomuseo Del Paleolitico a Valle Giumentina ci sarà la visita dell’Ecomuseo e degli scavi in corso da parte dell’École française de Rome.