Pescara, Ipssar ‘De Cecco’: al via il progetto formativo sul biologico

Saranno 24 gli studenti dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara che, a partire da domani, mercoledì 31 gennaio, prenderanno parte al progetto ‘Bioalimentiamo il futuro’, un percorso formativo e conoscitivo verso il biologico.

 

Partner dell’Istituto ‘De Cecco’ sarà il colosso EcorNaturaSì, già attivo sul territorio nazionale come promotore di iniziative di divulgazione dell’educazione alimentare nelle scuole primarie e secondarie di primo grado e che per la prima volta in assoluto ha deciso di coinvolgere gli studenti di una scuola di istruzione di secondo grado.

“I nostri ragazzi parteciperanno a sette incontri con esperti della materia e il progetto si chiuderà a marzo con un evento finale preparato dagli stessi studenti e che sarà un vero esame teso a valutare il livello di competenza raggiunto”, ha detto la dirigente dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ Alessandra Di Pietro ufficializzando l’evento.

“L’educazione alla salute e a un’alimentazione sostenibile – ha spiegato la dirigente Di Pietro – è di fondamentale importanza nelle scuole, in particolare modo negli istituti alberghieri. Se la Scienza della Nutrizione offre tutti gli strumenti per conoscere il fondamentale rapporto tra alimentazione e qualità di vita, o tra alimentazione e sviluppo sostenibile, è purtroppo altrettanto vero che pochi fanno uso di quegli stessi strumenti. La mancanza di tempo per informarsi e, spesso, di solide basi culturali, ha finora ostacolato la diffusione di uno stile alimentare evoluto, più vicino al modello di vita attuale e a tematiche cruciali come l’ecologia ed il rispetto della biodiversità. Educare l’adulto è molto difficile, ma si può fare moltissimo per le nuove generazioni. Per questa ragione abbiamo accolto con entusiasmo la proposta progettuale e didattica di ampliamento dell’offerta formativa ‘Bioalimentiamo il futuro’ della EcorNaturaSì”.

Il programma. Il progetto vedrà gli studenti coinvolti in incontri teorici e laboratoriali sulle tematiche dell’alimentazione biologica, presieduti da esperti di EcorNaturaSì e produttori locali. Nel corso delle sette giornate si affronterà il tema del marketing del biologico con Giovanni Buccheri, esperto di marketing e referente nazionale del Progetto Scuole di EcorNaturaSì; si parlerà di fertilità del terreno con un esperto della Di Vaira, azienda leader nella coltivazione del biologico in Italia; si conosceranno antichi cereali ‘ritrovati’ e le loro potenzialità quale risorsa del turismo enogastronomico sostenibile; si degusteranno prodotti della panificazione e miele biologici di produttori locali; inoltre si studieranno metodi innovativi di estrazione ed essicazione di frutta e verdura con Marco Dalboni, notissimo biobarman e scrittore.

“La promozione di una alimentazione sostenibile – ha concluso la professoressa Maria Pina Rosato, referente del progetto per l’Ipssar ed esperta di scienza e cultura dell’alimentazione – contribuirà a formare una generazione di cittadini che sa immaginare e progettare e agisce in modo responsabile per il bene comune; una generazione con conoscenze, capacità, valori e atteggiamenti che favoriranno un mondo più sostenibile e inclusivo. È questo il nostro obiettivo formativo”.