Pianella, torna la satira de ‘Lu Bbongiorne’

Pianella. Come da tradizione, la notte tra la domenica di Pasqua e il lunedì dell’Angelo, torna ‘Lu Bbongiorne’, la rappresentazione storica che racchiude spettacolo e satira politica e di costume.

La manifestazione, giunta alla 23esima edizione, è una libera interpretazione teatrale delle origini storiche pianellesi e si svolgerà a partire dalle ore 17:00 di domenica 21 aprile,

con versi satirici e giullareschi; alle ore 18,30 La Predeche de S. Zelvestre, fantasia popolare pianellese e Balconata; ore 22,00 Lu Bbongiorne Tradizionale, libera manifestazione ad iniziativa popolare.

Nel pomeriggio di Pasqua, da sopra un carro, alcuni giullari, accompagnati da musici, trainati da contradaioli, salutano alcuni personaggi del paese con versi giullareschi alternati da “Le Balcunate” rappresentazioni che richiamano l’arte del teatro itinerante popolare e la bellezza dell’antico schema del contrasto amoroso; seguiti da un corte storico composto da personaggi in costume che tra storia e leggenda hanno fatto la storia di Pianellaper ascoltare la “Predeche de S. Zelvestere”.

 Si tratta di versi dalla forte carica dissacrante nei confronti soprattutto del potere, di cittadini e personalità private e pubbliche che si sono prestati di più al pettegolezzo durante l’anno.

 Un attore, raffigurante San Silvestro Papa, protettore di Pianella, fa la sua predica affacciandosi da un piccolo balcone posto sopra “L’Arco di Fuori Porta” antica Porta di S. Maria detta “For la porte“, all’ingresso del centro storico dove si trova il vero busto del Santo Patrono.

Anche in questa edizione l’organizzazione è frutto della collaborazione della Pro Loco di Pianella, dell’Associazione “Amici di Eduardo” e della “Piccola Compagnia Teatrale del Corridoio”, con la partecipazione nel ruolo di attori di: Vincenzo Bufarale, Gianni Cicconetti, Fiamma di Leonardo, Antonello Cicconetti, Remo di Leonardo, Giuseppe Pretara, Paola De Rito, Mario Lauducci, Paolo Chichiriccò.

Grazie al supporto culturale di alcuni appassionati artisti, studiosi, storici delle tradizioni popolari locali come Remo di Leonardo, Vittorio Morelli, Domenico Di Virgilio, Mira Cancelli, si è pervenuti ad una più ampia e completa conoscenza storiografia e letterale di questa antica tradizione, presente nel passato in vari luoghi abruzzesi.

Nel corso della manifestazione, come da tradizione sarà distribuito la pubblicazione di un libro che raccoglie tutti i versi satirici, le Giullarate, Balconate, la “ Predeche de S. Zelvestre” e le notizie storiche sul Buongiorno.

L’evento si avvale del patrocinio e del contributo del Comune di Pianella, della Banca di Credito Coop. Castiglione M. Raimondo e Pianella, del patrocinio della Provincia di Pescara e dalla Presidenza del Consiglio Regionale.