Aeroporto d’Abruzzo, voli da Pescara a Berlino e Parigi: “Bando in poche ore”

Pescara. “Berlino, Parigi, Catania e Torino: che fine hanno fatto i voli da Pescara diretti in queste città che dovevano partire da fine 2019?”. E’ il consigliere regionale Pd Antonio Blasioli a polemizzare contro assessore regionale al Turismo e Governatore Marsilio.

“Era agosto 2019 quando abbiamo sentito per la prima volta parlare del ripristino, entro la fine dello stesso anno, del volo per Torino– spiega Blasioli –, A novembre, poi, è stato annunciato che il bando per i nuovi voli era pronto eppure, ad oggi, né sul sito della Regione né sul sito della Saga c’è traccia di quei bandi. E, ovviamente, non c’è traccia neanche dei voli che, da annunci, dovevano essere operativi da dicembre. E’ evidente che se il bando non è stato ancora pubblicato sarà difficile vedere aerei partire da Pescara in direzione Torino, Catania, Berlino o Parigi prima di settembre 2020, nella migliore delle ipotesi.  Una volta pubblicato l’avviso per le domande, infatti, bisognerà procedere all’assegnazione, procedura che richiede almeno 60 giorni. Si arriverebbe a fine aprile, se non maggio e, a quel punto, le nuove rotte potrebbero iniziare solo dopo l’estate”.

A ribattere è direttamente l’assessore al turismo Mauro Febbo: “Il bando per l’assegnazione delle nuove rotte verrà pubblicato nella giornata odierna o al massimo entro domani. Pertanto nessun ritardo ma abbiamo dovuto attendere, superate le difficoltà del contenzioso con Ryanair,  prima di tutto la pubblicazione del bilancio di previsione 2020, avvenuta solo giorni  fa, mentre la Centrale Unica di Committenza ha lavorato per arrivare alla correttezza dei criteri inseriti all’interno bando affinché fosse uniforme alle norme europee, evitando la sua impugnazione come già successo alla Regione Marche”.