Maltempo Pescara, risarcimento danni: chiesta la proroga per la consegna delle richieste

Pescara. Una proroga ai termini per consegnare i moduli per la ricognizione e per ottenere i risarcimenti dei danni causati dal maltempo del 10 luglio: a richiederà è il il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Pescara.

“Molti cittadini non hanno ben chiaro come riempire il modulo messo a disposizione per la segnalazione dei danni subiti. L’Ufficio Relazioni con il Pubblico riceve in questi giorni un bacino di utenza ovviamente spropositato senza che sia stato messo a disposizione almeno uno sportello dedicato che sia aperto, cosi’ come l’Ufficio del Protocollo Generale, anche oltre i normali orari degli uffici comunali per poter intercettare le esigenze di tutti gli utenti”, sostiene la capogruppo Erika Alessandrini.

“Chiediamo all’amministrazione comunale – prosegue il vice capogruppo Paolo Sola – che si intervenga urgentemente per prorogare gli orari degli uffici competenti, ed in seconda battuta chiediamo al presidente della Giunta regionale Marsilio e alla Protezione Civile regionale di definire una proroga rispetto al termine per la presentazione delle istanze di risarcimento, indicato per il comune di Pescara alle ore 12:00 di sabato 20 luglio. Questo per dare agli operatori un margine di tempo maggiore utile all’inserimento dei dati entro la scadenza naturale e ultima di lunedi’ 22 luglio, fissata proprio dalla Protezione Civile regionale”.

Il capogruppo Udc Massimiliano Pignoli, invece, chiede che “possano essere prelevati soldi per somma urgenza
anche dal fondo di riserva e stanziarli per l’immediata emergenza che sta interessando tanti inquilini che vivono nelle case di edilizia popolare dei quartieri di Fontanelle, San Donato, Rancitelli e Zanni: situazioni gravi, con tetti squarciati, tegole divelte, acqua nelle abitazioni e nei sottoscala e tutta una serie di problemi che in queste ore chi vive in queste case di edilizia popolare, deve fronteggiare”.