Roseto, le attività dell’Avis

Roseto. Si è tenuta questa mattina, nella Sala Consiliare del Comune di Roseto degli Abruzzi, la conferenza stampa per presentare le attività svolte, sul territorio rosetano, dalla locale sezione dell’AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue). Costituito nel 1986 il gruppo di Roseto degli Abruzzi conta oggi 235 soci donatori attivi con ben oltre 300 donazioni di media ogni anno.

“Nel corso di questi quasi trenta anni ci siamo sempre impegnati per divulgare il concetto di dono del sangue sul nostro territorio” ha sottolineato il Presidente dell’AVIS di Roseto degli Abruzzi, Giuseppe Leonardo Poliziani. “Ricordiamo a chi fosse interessato che la nostra Associazione ha una sede, concessa dal Comune, in via Calabria n. 17 ed è possibile contattarci per avere informazioni sulla nostra attività. Possono donare il sangue tutte le persone in buono stato di salute dai 18 ai 65 anni e l’obiettivo che il nostro gruppo si prefigge, da sempre, è quello di incrementare il numero di donatori attivi sul territorio, cercando in particolare di avvicinare i giovani alla donazione del sangue”.

Il Sindaco di Roseto degli Abruzzi, Enio Pavone, che ha partecipato all’Assemblea Annuale Ordinaria dell’Avis che si è tenuta ad inizio marzo, ha voluto ringraziare, a nome di tutta la città, i volontari ed i donatori del gruppo per quanto fanno a favore della cittadinanza. “Questa Associazione è sul territorio da tantissimi anni, con i propri iscritti che non donano solo il proprio sangue, ma anche il proprio tempo e le proprie energie per gli altri: si tratta di un gesto bellissimo e per questo noi siamo vicini all’AVIS e vogliamo aiutarli a crescere ed a far conoscere il proprio lavoro sul territorio, ma non solo” ha dichiarato il primo cittadino.

“Oggi siamo qui a ribadire, con forza, quanto sia importante donare il proprio sangue e mettersi a disposizione della città e della collettività con un gesto semplice, ma pieno di significato” conferma l’Assessore alle Politiche Sociali, Alessandro Recchiuti. “Da parte nostra e di tutti i rosetani vogliamo ringraziare tutti i volontari dell’Associazione che investono il proprio tempo e fanno tanti sacrifici per quello in cui credono: si tratta di un gesto nobile, che viene dal cuore” sottolinea l’Assessore allo Sport, Mirco Vannucci.

“Come Associazione, negli anni, abbiamo partecipato a diverse attività legate al mondo del sociale, della cultura e dello sport ed i soci AVIS hanno sempre dimostrato un autentico senso di civiltà mei confronti della società – ha dichiarato il membro del Collegio dei Revisori dei Conti dell’Associazione rosetana, Antonio Amadio – essere un donatore è qualcosa di più di una partecipazione al mondo del volontariato, essere un donatore AVIS vuol dire avere coscienza dei bisogni degli altri, con rispetto e maturità”.

Alla conferenza ha preso parte anche una “colonna” dell’Associazione rosetana, l’ex Presidente e membro emerito Maria Grazia Ferraiuolo, una donna a cui tutti i membri del gruppo rosetano hanno voluto rendere omaggio per il grande impegno profuso negli anni, sul territorio, a favore della diffusione della donazione del sangue.

Tra le diverse iniziative messe in campo la locale sezione dell’AVIS ha messo più volte a disposizione, e continuerà a farlo, l’autoemoteca per la raccolta del sangue direttamente sul territorio rosetano, agevolando così i donatori che hanno difficoltà a recarsi nei centri trasfusionali più vicini. “Si tratta di un impegno che abbiamo intensificato negli ultimi anni, soprattutto nei giorni di mercato – ha dichiarato il Vice-Presidente del gruppo, Enzo Borrelli – vogliamo far crescere il nostro gruppo e far conoscere la nostra presenza sul territorio anche in vista dei festeggiamenti, il prossimo anno, per il trentennale dalla nascita della sezione AVIS di Roseto degli Abruzzi”.

Per coloro che volessero avere informazioni è possibile contattare l’AVIS ai seguenti recapiti: telefono 085/8930379, cellulare 329/7230960, e-mail avisroseto@gmail.com.



In questo articolo: