Teramo, ripresi i lavori lungo Corso San Giorgio. Fine prevista per l’estate

Sono ripresi questa mattina, dopo la pausa natalizia, i lavori di rifacimento di Corso San Giorgio, con la sistemazione del cantiere del secondo tratto che arriverà fino all’altezza di via Carducci. Il rifacimento della strada, che come assicura l’amministrazione, dovrebbe ora procedere più celermente,riguarderà la parte centrale del Corso, con lo scavo e la sistemazione dei sottoservizi, e dei marciapiedi che, proprio per andare incontro alle esigenze fatte presenti dai commercianti, verranno effettuati nelle giornate di giovedì pomeriggio, di domenica e di notte, con lo smantellamento e la sistemazione immediata.

E, per evitare i disagi riscontrati nella prima fase dei lavori dovuti alle piogge, saranno sistemati lungo il percorso anche due vasconi per la raccolta delle acque bianche.
Inoltre, visto l’accordo stipulato con la Soprintendenza dei beni archeologici che ha concesso il nulla osta in caso di ritrovamento di reperti dando indicazioni sulle operazioni da svolgere, non dovrebbero esserci altri elementi che potrebbero portare un rallentamento sulla tabella di marcia.

Il sindaco, Maurizio Brucchi, ha voluto essere presente questa mattina al cantiere, insieme all’assessore Giorgio Di Giovangiacomo, anche per rassicurare i commercianti sul massimo sforzo da parte da parte di tutti nel ridurre al minimo i disagi, garantendo che, tempo permettendo, entro l’estate saranno completati tutti i 370 metri del Corso principale, prima di dare inizio anche al restyling di Corso De Michetti.

L’opera, il cui costo complessivo si aggira sui di 3 milioni e 700 mila euro, è stata finanziata con dei fondi europei, intercettati dalla giunta Chiodi.