Università Teramo, Marco Pannella rifiuta laurea honoris causa

marco_pannellaTeramo. “No, grazie”. Un lapidario Marco Pannella chiude senza troppi giri di parole la questione relativa alla laurea honoris causa che la facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Teramo avrebbe voluto conferirgli.

In realtà, l’ambito riconoscimento è ormai bloccato da un paio d’anni, da quando, nel 2009, il Consiglio di Facoltà approvò all’unanimità l’idea di dare al politico, nato a Teramo nel 1930, la laurea in Scienze della Comunicazione, proprio com’era avvenuto per Luciano Ligabue. Più in particolare, l’iter sembra essersi bloccato con il cambio al vertice dell’ateneo: nel luglio del 2009, infatti, Mauro Mattioli lascia il posto a Rita Tranquilli Leali, che avrebbe definitivamente cancellato dall’agenda dell’Università la pratica per il riconoscimento.

Nel dubbio su cosa sia nel frattempo avvenuto, Marco Pannella ha affidato a una lettera inviata a un noto quotidiano locale il compito di comunicare con parole dure il netto rifiuto. “Dichiaro formalmente” si legge infatti nella nota “che – finché Magnifico Rettore e Senato accademico resteranno quelli attualmente in carica – in nessun caso intendo a questo punto accettare l’eventuale accoglimento della proposta. Colgo anche l’occasione per ringraziare la gente – tutta – della mia Teramo per l’accoglienza fraterna e filiale che nelle strade, ovunque, nelle naturali diversità politiche, mi riserva e mi esprime”.