Teramo, universitari lasciati senza mensa: la protesta dell’Udu

Un disagio inaccettabile. L’unione degli Studenti di Teramo criticano la decisione presa in maniera unilaterale dall’Azienda per il diritto allo studio che ha deciso di chiudere la mensa dal 17 dicembre al 22 gennaio. Gli universitari, infatti, sottolineano come l’Ateneo sospenderà le lezioni per il periodo natalizio solo a partire dal 24 dicembre per riaprire il 9 gennaio, per questo la decisione dell’Adsu risulta essere non condivisibile.

“All’interno dell’Ateneo”, scrive l’Udu in una nota, “ci sono ancora studenti nelle Facoltà, lezioni, esami e attività didattica completa ed è necessario garantire il servizio di mensa regolare. La sospensione del servizio di ristorazione per le festività natalizie riteniamo debba necessariamente coincidere con i giorni di chiusura dell’Ateneo, altrimenti tutta la popolazione studentesca in generale si troverà a subire un grosso disagio. In particolare gli studenti vincitori di borsa di studio che vedono, ancora una volta, un loro diritto negato”.