Prati di Tivo torna ad essere fruibile. Il sindaco: “Pronti per ripartire”

E’ stata riaperta, dopo l’interruzione dovuta al pericolo valanghe, la provinciale 43 che collega Pietracamela ai Prati di Tivo, con gli operatori turistici pronti per riprendere le loro attività dopo la pausa forzata dovuta all’abbondante nevicata delle settimane scorse che ha reso poco sicura la viabilità.

Siamo pronti per ricominciare e recuperare quello che resta della stagione invernale”, conferma il sindaco di Pietracamela, Michele Petraccia, che confida nel bel tempo di questi giorni e della presenza della neve per tornare a vedere ripopolati gli impianti sciistici.

Abbiamo vissuto un momento terribile”, continua il primo cittadino, “ma ora stiamo piano piano uscendo dall’emergenza. Si registra ancora qualche problema alle linee telefoniche fisse, ma contiamo di vederli risolti in pochissimo tempo”.

Petraccia conferma anche come le conseguenze dovute dall’effetto combinato del peso della neve e del sisma abbiano creato al territorio molti più danni rispetto a quelli dei sisma precedenti.

Le richieste per i sopralluoghi che ci stanno arrivando”, spiega, infatti, “si sono quadruplicate rispetto ad ottobre. E, se consideriamo che la maggior parte delle abitazioni è una seconda casa, per avere un quadro esaustivo sulla conta dei danni dovremo di certo aspettare la primavera”.

Intanto si continua a lavorare quotidianamente per liberare i viottoli dei borghi ancora occupati dalla neve, mentre si spera che almeno, grazie al ripristino della viabilità, i turisti tornino a frequentare le montagne teramane.


VIABILITA’ PROVINCIALE. Riaperta a senso unico alternato anche la strada provinciale 12 di Collerenti fra il comune di Bellante e quello di Sant’Omero.