Dissesto idrogeologico, la Protezione Civile di Silvi nei luoghi disastrati (FOTO)

Il dissesto idrogeologico causa di frane e smottamenti che stanno ridisegnando la morfologia di molti territori abruzzesi, soprattutto in provincia di Teramo.

Le aree di Civitella del Tronto e di Campli tra le più disastrate, ma di certo non le uniche. E per garantire la sicurezza degli abitanti, il controllo costante di queste zone fatte anche evacuare in fretta per non mettere a rischio la vita delle persone, sono scesi in campo i volontari della Protezione Civile.

Il corpo Volontari di Silvi da 3 giorni in maniera ininterrotta sta sorvegliando alcune località teramane per la presenza di frane. Un fenomeno che al momento non accenna a rallentare e che sta creando problemi alla circolazione stradale e pericolo alle abitazioni presenti nelle vicinanze delle stesse.

Proprio nel Comune di Civitella e in quello di Campli i volontari della Protezione Civile di Silvi sono impegnati senza sosta garantendo una sorveglianza 24 ore su 24 per l’incolumità di tutti. La situazione però resta drammatica.

C’è chi forse non potrà rientrare più nella propria casa, gravemente lesionata dalle continue frane. Intanto si aspettano risposte dagli organi istituzionali, soprattutto dal Governo centrale per finanziare interventi di messa in sicurezza dei territori devastati.