Tragedia sul Gran Sasso, due teramani morti. Altri in salvo

Iniziano ad emergere nuovi particolari in merito all’incidente di questa mattina sul Monte Brancastello sul Gran Sasso, in località Isola del Gran Sasso.

Sono due gli alpinisti morti, Francesco Carta, 45enne di Bisenti, ed Enrico Faiani, 61enne di Castelli.

Ma, a differenza di quanto emerso in un primo momento, non c’è un terzo membro della cordata gravemente ferito. Anzi.

A quanto riferito in questo momento dalle forze dell’ordine, il gruppo era composto da più di quattro persone e sembra che stesse procedendo in ascesa con piccozze. Poi qualcosa è andato storto ed in due sono precipitati. Gli altri alpinisti amatoriali hanno avvisato i soccorsi.

La tragedia è avvenuta quota duemila metri, con i due che sarebbero precipitati per circa 300 metri. Le operazioni di recupero, portate avanti da 118 e soccorso alpino, sono state lunghe e laboriose.

Scene di disperazione al Mazzini dove sono stati portati i due alpinisti, con i parenti che hanno dovuto affrontare le dolorose e difficili operazioni di riconoscimento.