Silvi, picchia moglie e figli e non li fa andare a scuola

Avrebbe a più riprese picchiato moglie e i suoi due figli, dal 2011, fino a finire a processo con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

Un 52enne di Silvi Marina, attualmente detenuto nel carcere di Castrogno dallo scorso marzo, è stato rinviato a giudizio questa mattina dal gup Roberto Veneziano nel corso della relativa udienza preliminare.

L’uomo (omettiamo le generalità a tutela dei familiari) avrebbe, secondo l’inchiesta del sostituto procuratore Laura Colica, picchiato la moglie davanti ai propri figli, costretti questi ultimi anche a non andare a scuola.

Il figlio di 14 anni sarebbe stato picchiato e costretto a lavorare, mentre alla figlia, maggiorenne, avrebbe impedito di frequentare l’università, oltre anche lei subire violenze.

Il processo si aprirà nel prossimo ottobre.