Cadavere di una donna in una scarpata a Tolentino: è quello della pittrice scomparsa?

E’ di una donna, di carnagione chiara e di giovane età, il corpo rinvenuto ieri nel tardo pomeriggio in un corso d’acqua in località Pianarucci di Tolentino, a Macerata, in avanzato stato di decomposizione.

L’area è stata transennata e piantonata tutta la notte dai carabinieri per preservare i luoghi in vista dei rilievi tecnici, e questa mattina intorno alle sette la salma è stata recuperata dai vigili del fuoco. La morte, secondo i primi accertamenti, dovrebbe risalire a circa due mesi fa.

Tuttavia, fino a questo momento, non si ha notizia, almeno per quanto riguarda il territorio di Tolentino, di denunce di persone scomparse. Il cadavere, che giaceva in una zona isolata, era stato scoperto ieri verso le 17,30 da un passante e solo oggi si è appreso che si trattava di una donna.

Coordina le indagini dei carabinieri la Procura della Repubblica di Macerata.

Riscontri in atto anche per capire se possano esserci elementi che possano ricondurre a Renata Rapposelli, la pittrice sulla cui scomparsa indaga la procura di Ancona. La donna però è sparita dallo scorso 9 ottobre e, se confermate le prime ipotesi sul periodo del decesso, non si tratterebbe dunque del corpo della pittrice.

Ieri sera è stata resa nota l’esistenza di una testimone che avrebbe visto Renata a Tortoreto nel giorno della scomparsa.