Teramo, allerta maltempo: attivazione in Prefettura della sala operativa di Protezione Civile

E’ stato disposto dal Prefetto di Teramo, Graziella Patrizi, in via precauzionale, la sala operativa di Protezione Civile che dalle 20 di ieri monitora costantemente il territorio provinciale, in vista anche dei peggioramenti previsti per la giornata odierna.

L’allerta maltempo, infatti, con il livello massimo di codice rosso, interesserà la provincia teramana fino a domani e, in vista di possibili peggioramenti, la sala operativa resterà attiva in stretto raccordo con i Centri Operativi Comunali (C.O.C.) e la Sala Operativa Regionale e dove confluiscono tutte le notizie e dati riguardanti l’evento in atto, fino a quando non finirà la situazione critica.

Sotto costante osservazione, intanto, sono tutti i corsi d’acqua (nella foto il Tordino) la cui portata è in aumento questa mattina, i sottopassi lungo il litorale e l’intera viabilità provinciale, che comincia ad essere interessata da smottamenti, frane ed allagamenti diffusi.

Nessuna particolare criticità è stata segnalata nel corso della notte e anche l’erogazione dei servizi essenziali, fatta eccezione per temporanei distacchi di energia elettrica, è comunque garantita.

Secondo le previsioni meteo le precipitazioni dovrebbero intensificarsi nella giornata di oggi, con pioggia diffusa ed intensa nelle aree a valle della provincia e neve al di sopra dei 900/1000 metri.

Per questo motivo resta sempre valido l’invito ai cittadini di adottare comportamenti precauzionali, a non sostare in prossimità di sottopassi, ponti e strutture esposte a rischio, segnalando ogni eventuale criticità al Coc del proprio Comune, che provvederà ad interessare la Prefettura per situazioni non gestibili localmente.

Infine da oggi c’è l’obbligo per gli automobilisti di far uso sulle strade di attrezzature invernali, con gomme termiche o catene da neve a bordo.