Tragedia a Mosciano: bimbo di 11 anni muore investito da un furgone

 

118Mosciano. Aveva solo 11 anni Angelo Cordone ed è morto sotto gli occhi della madre questo pomeriggio poco dopo le 16 in seguito alle gravi ferite riportate in un incidente stradale. Il fatto è avvenuto a Mosciano Sant’Angelo, dove viveva con la famiglia, lungo la centralissima via Milano, sul rettilineo, all’altezza del mobilificio Ruffini.

Il ragazzino stava attraversando la strada per raggiungere la mamma che era dalla parte opposta quando è stato travolto da un camioncino alla cui guida c’era un uomo di Torricella Sicura. Immediati i soccorsi. Ma per il piccolo non c’è stato più nulla da fare. Inutile il trasporto all’ospedale di Giulianova. Era stato richiesto anche l’intervento dell’eliambulanza. Sul posto per i rilievi sono giunti i carabinieri della stazione di Mosciano. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il bimbo, che frequentava la prima media, aveva da poco terminato una lezione di musica. Stava percorrendo il marciapiede lato ovest della strada quando ha incrociato dalla parte opposta la mamma che stava parcheggiando l’auto e che era andata a riprendere il figlio dal doposcuola. Avrebbe compiuto appena mezzo passo per attraversare la strada quando è stato investito dal camioncino. Il conducente del mezzo si è fermato immediatamente mentre il bambino era ormai riverso a terra in una pozza di sangue. La mamma del piccolo, in preda allo strazio, ha cercato di prestare soccorso al figlio, mentre alcuni residenti hanno immediatamente avvertito i soccorsi. Saranno comunque ora i carabinieri a ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.



In questo articolo: