Tortoreto, frana ancora la strada panoramica (VIDEO/FOTO)

Peggiora la situazione che riguarda la strada panoramica di Tortoreto. In soli 5 mesi, lo smottamento in atto ormai da anni, ha provocato un ulteriore dislivello che supera abbondantemente in alcuni punti i 50 centimetri.

Il fenomeno che si estende su un tratto di provinciale di oltre 300 metri, ora interessa anche la strada comunale via Muracche II che costeggia l’autostrada A14 che presenta una frattura lunga una cinquantina di metri. Non solo, visto che si è creato anche un avvallamento che conferma come la parte sottostante stia lentamente cedendo.

Le piogge dei giorni scorsi hanno accentuato il problema. Oltretutto, in soli 5 mesi, da luglio ad oggi, la zona collinare immediatamente a ridosso della A14 ha compiuto un movimento verso valle spaccando di netto la parete in cemento del canale di deflusso delle acque piovane. Mentre la società acquedottistica ha dovuto creare una nuova rete dopo che un tratto di condotta si era rotta a seguito del movimento franoso.

Nei giorni scorsi i tecnici della società Autostrade hanno eseguito dei sopralluoghi per verificare la situazione soprattutto dopo gli interventi di consolidamento eseguiti 3 anni fa ma che hanno risolto solo parzialmente il problema mettendo in sicurezza il cavalcavia. E’ stato annunciato un nuovo intervento per un importo di circa 2milioni di euro per realizzare una serie di lavori di contenimento contro lo smottamento, rendendo quindi questo tratto di autostrada più sicuro.

Per quanto riguarda la strada comunale, l’argomento è già sul tavolo del sindaco e dell’intera amministrazione. Perché l’obiettivo, con la collaborazione della Provincia, è quello di varare un progetto importante contro il dissesto idrogeologico della zona con una serie di lavori che consentano in futuro di riaprire questa strada.

Intanto, nonostante siano state sistemate delle barriere per impedire il transito dei mezzi, c’è qualche avventuriero che sceglie di percorrere questo pericolosissimo quanto disconnesso tratto di strada. E non mancano gli incivili che approfittando del buio e del fatto che qui non passa nessuno, o quasi, trasformano i lati della strada in discariche a cielo aperto.