Teramo, inchiesta sul Rettore: consiglio degli studenti spaccato

A qualche giorno dalla presa di posizione da parte del consiglio degli studenti, che ha palesato vicinanza al Rettore Luciano D’Amico per l’inchiesta a suo carico, associazioni di studenti si dissociano dalla stessa.

“Vorremmo precisare – sottolineano le associazioni di rappresentanza studentesca “Idee in Movimento” e “Azione Universitaria” – che nonostante il comunicato sia stato firmato dai rappresentanti e da tutta la componente studentesca, non tutti sono stati informati previa la pubblicazione da parte del Presidente del Consiglio degli Studenti, dottor Paolo Pratense. Ci dissociamo dal comunicato, poiché, oltre alla condivisione o meno dei contenuti della stessa, si potrebbe ritenere utile alla strumentalizzazione dell’apparato accademico in seguito alle vicende di ambito giudiziario che hanno coinvolto il Magnifico Rettore negli ultimi giorni che, esulando dalle competenze di tutta la Componente Accademica, puntano a fini da noi sconosciuti”.

E concludono: “Speriamo inoltre che in futuro il dottor Pratense, abbia nel suo interesse la comunicazione di simili iniziative prima a tutta la rappresentanza studentesca”.