Emergenza erosione, i sindaci di Alba, Martinsicuro e Tortoreto incontrano gli operatori

Alba Adriatica. E’ il primo step, quello finalizzato a percorrere lo stesso sentiero utile per affrontare e risolvere il problema erosione.

 

Un nervo scoperto, acuito dalle devastanti mareggiate dell’ultimo fine settimana. Giovedì 7 febbraio, così come anticipato in conferenza stampa, ad Alba Adriatica è in programma una riunione collegiale con la presenza dei tre sindaci del litorale nord (Alba Adriatica, Martinsicuro e Tortoreto), gli operatori turistici delle tre municipalità e le associazioni di categoria.

 

Il sindaco di Alba Adriatica, Antonietta Casciotti, sotto questo aspetto è stata molto chiara: le forme di campanile devono essere messe da parte e spingere tutti assieme per un intervento per l’intera unità fiosiografica da Martinsicuro a Giulianova. L’assemblea di giovedì sera (ore 21, nella sala conferenze di via Bafile) servirà per attivare un percorso unitario teso alla difesa del litorale. In alcuni tratti letteralmente inghiottito dal mare.

Già domani la giunta regionale stanzierà dei fondi per i primi interventi di protezione delle strutture e per pianificare la prossima stagione turistica. Ma il nodo resta un altro. Urge un programma chiaro e definito, anche sul piano finanziario, per la protezione con  le scogliere sull’intero litorale.

 

Nei prossimi giorni, forse già nella prossima settimana, sarà anche un consiglio comunale straordinario, ad Alba Adriatica, con le presenza del nuovo Presidente della Regione.