Acqua non potabile a Canzano e Castellalto: posizionate cisterne per cittadini

La Ruzzo Reti sta continuando ad eseguire le attività necessarie a lavare le condotte della rete e ad effettuare con la ASL i campionamenti dell’acqua al fine di controllarne la qualità dopo i riscontri di ieri a Canzano e a Castelnuovo, frazione di Castellalto.

Per completare le attività di analisi che assicurano la perfetta conformità dell’acqua alle norme vigenti, ci vorranno ancora diverse ore.

Così, in accordo con i sindaci di Castellalto e Canzano, la Ruzzo ha messo a disposizione di tutti i cittadini una cisterna con acqua a uso igienico e sanitario. Tutti possono recarsi con le taniche nella piazza della Chiesa a Castelnuovo e rifornirsi: la disponibilità d’acqua sarà sempre assicurata. Oltre alla cisterna, la Ruzzo Reti ha messo a disposizione anche un’autobotte che servirà a supportare le utenze sensibili.

A Canzano si sta lavorando al posizionamento di una cisterna dedicata che sarà in funzione già nelle prossime ore.

Si raccomanda alla popolazione di lasciar scorrere l’acqua dal rubinetto per la pulizia delle reti interne e di bonificare le autoclavi eliminando ogni residuo d’acqua.

Aggiornamento ore 18

La Ruzzo Reti ricorda ai cittadini di Canzano e Castelnuovo che per qualsiasi uso va utilizzata esclusivamente l’acqua che con le taniche possono andare a prendere direttamente dalle cisterne, a Castelnuovo nel piazzale della chiesa e a Canzano nel parcheggio comunale antistante il supermercato Eurospin (zona Casale).

Nel frattempo, la Ruzzo Reti sta procedendo con la disinfezione delle condotte per far tornare al più presto la situazione alla normalità e rendere l’acqua nuovamente potabile. Sino a nuovo avviso l’acqua da utilizzare per qualsiasi impiego è quella delle autobotti.