Alba Adriatica, 6500 multe ancora da incassare: parte la maxi-operazione di riscossione coattiva

Alba Adriatica. Quasi 6500 multe ancora non pagate per un corrispettivo da introitare superiore ai 427 mila euro.

 

E’ partita ufficialmente, con l’emissione dei ruoli, la corposa attività di riscossione coattiva di una miriade di verbali, per violazione al codice della strada, relativi alle annualità 2015 e 2016.

In pratica si tratta di multe elevate dalla polizia locale nelle due annualità che non sono state pagate nei termini di legge

Così come anticipato nelle scorse settimane, in occasione dei bilancio delle attività estiva in materia di controlli alla circolazione stradale, il comando della polizia locale ha avviato una maxi-operazione di recupero di verbali non pagati.

Guardando le cifre, si tratta di un vero e proprio tesoretto (peraltro già contabilizzato nelle precedenti poste di bilancio) da incassare.

 

L’attività di accertamento e stesura dei ruoli da emettere, è stata effettuata dalla polizia locale. Ora l’operazione di riscossione coattiva sarà effettuata attraverso l’Agenzia delle entrate riscossione, ente al quale è affidato il servizio attraverso una delibera di consiglio comunale licenziata lo scorso maggio.