Alba Adriatica, barche e attrezzi abbandonati sulla spiaggia: c’è l’avviso di rimozione

Alba Adriatica. Trenta giorni di tempo per rimuovere dalla spiaggia, e comunque dalle zone non autorizzate sull’arenile, natanti, vecchie imbarcazioni e altri attrezzi di varia natura.

 

“Occupazioni” che diventano ricettacolo di rifiuti e potenziali pericoli che per coloro che passeggiano sulla spiaggia in questo periodo.

Il Comune di Alba Adriatica ha pubblicato un avviso tematico, invitando i proprietari delle imbarcazioni e dei relitti presenti sull’arenile a rimuoverli entro 30 giorni. Al momento si tratta di un semplice avviso, sulla scorta di una relazione rimessa dalla polizia locale.

Ma se la situazione resterà tale decorsi i termini, sarà effettuato un ulteriore sopralluogo da parte del Comune di Alba Adriatica di concerto con la guardia costiera per emettere, eventuale, un’ordinanza di rimozione. Le zone maggiormente interessate sono due e gravitano a ridosso della pineta litoranea (zona nord e spazio antistante la piazzetta Quasimodo).

Va detto che in itinere esiste anche un progetto, in attesa di finanziamento, per attrezzare e rendere lo spazio decoroso, una zona barche per gli operatori della piccola pesca. Sempre in quella zona. Obiettivo teso a fornire servizi a chi opera in mare, ma anche a garantire decoro, pulizia e rispetto delle zone libere sull’arenile albense.