Alba Adriatica, lavori scuola media: in attesa del Consiglio di Stato tutto rinviato al 2020

Alba Adriatica. Tutto spostato nelle prossime due annualità. Dalla ricostruzione dell’ala inagibile della scuola media “Fermi” all’adeguamento sismico della restante parte dell’edificio.

 

Nell’assestamento di bilancio (e verifica degli equilibri dello strumento finanziario) approvato dal consiglio comunale di Alba Adriatica, emerge una novità importante. Il differimento di due importanti interventi nell’edificio scolastico, strettamente correlati tra loro, che per ovvi motivi dovranno essere posticipati nelle annualità 2020 e 2021. Aspetto che è stato sottolineato, in sede di relazione al punto in discussione, dall’assessore al bilancio Simone Pulcini.

 

Percorso quasi scontato anche alla luce della situazione di stallo che connota l’appalto per la ricostruzione dell’ala inagibile della scuola media. L’appalto in essere, infatti, è stato impugnato dalla ditta che era arrivata seconda, che ha ottenuto l’annullamento parziale dell’affidamento, ponendosi in una condizione per poter proseguire nelle opere, in parte iniziate. Chi, invece, l’appalto lo ha vinto in prima istanza (gestito dalla centrale di committenza della Val Vibrata), ha impugnato l’annullamento al Consiglio di Stato. Il pronunciamento non è ancora arrivato ed è atteso per il mese di settembre. In attesa di conoscere gli sviluppi del contenzioso, l’esecutivo ha disposto di posticipare tutti gli interventi al nuovo anno, quando la questione sarà chiara.