Alba Adriatica, le Ferrovie avviano la riqualificazione della stazione. Le richieste dell’amministrazione

Alba Adriatica. Un nuovo look per l’immobile che ospita la stazione ferroviaria. Una riqualificazione dello stabile che si lega anche all’introduzione della novità di natura tecnologica per quanto concerne la biglietteria.

 

Sono alcuni degli interventi che RFI hanno pianificato per lo scalo ferroviario di Alba Adriatica e che prenderanno il via nel corso delle prime settimane del 2019. Lavori e attività di riqualificazione che saranno ultimati durante il prossimo anno e che prevedono, con ogni probabilità, la possibilità per il Comune di Alba Adriatica di fruire di un locale di risulta all’interno dello stesso scalo ferroviario.

I programmi delle Ferrovie sono stati illustrati nelle scorse settimane, in occasione di un incontro che i referenti territoriali del compartimento della società hanno avuto con il sindaco Antonietta Casciotti. In occasione del vertice, però, il sindaco ha avanzato alcune richieste a RFI che sono state sostanziate in una nota che lo stesso primo cittadino ha inviato negli ultimi giorni.

Il Comune di Alba Adriatica, nell’ottica di prevenire alcune situazioni spiacevoli che si manifestano in quella zona, infatti, ha chiesto di adottare alcuni accorgimenti. Dall’introduzione dei tornelli per l’accesso ai binari, dalla chiusura nelle ore notturne agli accessi allo scalo e alla sala d’aspetto. Alla realizzazione di un sistema di video-sorveglianza nel sottopasso ferroviario.

Alla previsione di una recinzione nella zona nord e alla chiusura, sempre in ore notturne, del cancello che consente l’accesso al parcheggio sud.