Alba Adriatica, mareggiate alle spalle: lavori agli chalet in vista della bella stagione

Alba Adriatica. Le mareggiate, devastanti, di due mesi fa sono patrimonio del recente passato. Che, però, non possono far abbassare la guardia in tema di difesa del litorale.

 

Piangersi addosso, ovviamente, è l’ultimo dei pensieri dei titolari di stabilimenti balneari della zona nord di Alba Adriatica che in questi ultimi giorni sono impegnati nel preparare l’imminente stagione estiva. Le festività pasquali, storicamente, rappresentano il primo contato con la nuova stagione turistica. Nel 2019 la valenza sarà ancora maggiore, visto il potenziale lungo ponte fino al 1 Maggio.

 

E dunque presentare un litorale di tutto punto rappresenta un obiettivo importante. Sotto questo aspetto, tutti titolari delle concessioni devastate dalle mareggiate di inizio febbraio, in questi giorni, lavorano alacremente per tornare alla normalità. C’è chi ha sistemato dei blocchi di cemento a protezione delle proprie strutture, altri che stanno effettuando degli interventi significativi per sistemare le rispettive attività. L’obiettivo è quello di arrivare all’inizio della stagione balneare con strutture sistemate e accoglienti.

 

Nel frattempo si programmano le attività utili per ricreare anche un lembo di spiaggia utile per la posa degli ombrelloni. Nell’attuale stagione sarà garantita un’opera di ripascimento con i fondi destinati dalla Regione. Mentre il Comune ha già pianificato la prima pulizia delle spiagge libere.