Alba Adriatica, minacce e percosse alla ex: il giudice lo spedisce in carcere

Alba Adriatica. E’ finito in carcere, per effetto di una misura cautelare in carcere firmata dal gip del tribunale di Teramo. Le accuse sono di atti persecutori e violazione di domicilio.

 

I carabinieri della stazione di Alba Adriatica, in esecuzione della misura cautelare, hanno arrestato A.T. 38 anni, cameriere originario di Martinsicuro. L’uomo, secondo le accuse, nel corso dell’ultimo periodo avrebbe manifestato il suo atteggiamento violento nei confronti della ex compagna.

 

Destinataria di minacce, percosse e di altri atteggiamenti violenti, che si sarebbero concretizzati anche in alcune irruzioni nel domicilio occupato dalla donna, ad Alba Adriatica. Situazione, questa, che ha fatto scattare un’indagine e sulla scorta della relazione rimessa dai carabinieri in procura, il gip ha spiccato nei confronti dell’uomo una misura cautelare.