Alba Adriatica, nuovo blitz dei carabinieri al “ferro di cavallo”: controlli e denunce

Alba Adriatica. Controlli, costanti, nella zona della stazione ferroviaria. Hanno una cadenza quasi settimanale (forse di più) i blitz da parte dei carabinieri della compagnia di Alba Adriatica (diretti dal tenente colonnello Emanuele Mazzotta) nella cosiddetta zona del “ferro di cavallo”.

 

Una delle aree sensibili in materia di sicurezza e ordine pubblico, anche e soprattutto in orario diurno, viste alcune frequentazioni.

Durante l’ultimo controllo in ordine di tempo, i militari hanno controllato e poi segnalato in prefettura una donna residente in provincia di Pesaro (ma camplese di origine), per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti. Il cane “sissy” dell’unità cinofila di Chieti, infatti, ha fiutato qualcosa avvicinandosi dalla donna (con precedenti), che aveva circa un grammo di hashish.

 

Nei suoi confronti sarà chiesto anche l’emissione di un foglio di via obbligatorio. E per violazione dello stesso provvedimento, i militari hanno denunciato 4 persone. In pratica di soggetti che nonostante siano gravati dal divieto di far ritorno ad Alba Adriatica per 3 anni, continuano a girovagare nella cittadina costiera e in maniera particolare nella zona della stazione ferroviaria. Complessivamente, in quella zona sono state controllate circa 100 persone. Nel contesto degli stessi controlli, sono state elevate multe per violazione al codice della strada per 850 euro e ritirate una patente e una carta di circolazione.