Alba Adriatica, ombrelloni dell’hotel nella spiaggia libera: proteste e controlli

Alba Adriatica. Ombrelloni e sdraio di un hotel della zona nord collocati in un ampio tratto di spiaggia libera, di fronte a via Olimpica ad Alba Adriatica.

 

Non è passata inosservata ai più la situazione che si è generata da venerdì scorso, nella zona nord di Alba Adriatica, dove il gestore dell’Hotel Boracay ha collocato sull’arenile libero circa 60 ombrelloni (e relative sdraio e lettini) in un tratto di spiaggia libera. Operazione effettuata, a quanto pare, senza nessuna autorizzazione. Una sorta di forzatura, visto che nella zona dove solitamente vengono collocati gli ombrelloni della struttura turistica, in questi giorni, è in corso il ripascimento.

 

Ovviamente, si tratta di un’operazione estemporanea, non autorizzata dall’Ente (non ci sono richieste in tal senso), vista la presenza, più a nord, delle ruspe per le attività legate al ripascimento.  La vicenda, che non è passata inosservata, anche perché nel fine settimana la spiaggia libera (uno dei tratti più ampi presenti ad Alba) è molto frequentata da vacanzieri e pendolari del mare.

 

Ci sono state delle proteste e anche delle segnalazioni in Comune e all’ufficio locale marittimo. In giornata la Guardia costiera ha effettuato un sopralluogo nel tratto in questione, ravvisando lo stato delle cose. Stessa operazione, da quanto si apprende, sarà fatta nella giornata di domani dal Comune di Alba Adriatica.