Alba Adriatica, video-sorveglianza: finanziata l’installazione di 21 nuove telecamere

Alba Adriatica. Un nuovo finanziamento per potenziare ulteriormente il sistema di video-sorveglianza pubblico nelle varie zone di Alba Adriatica.

 

Nei giorni scorsi l’assessore Nicolino Colonnelli, infatti, ha sottoscritto in prefettura il documento cha dà via libera alla collocazione di 21 nuove telecamere ad Alba Adriatica (in aggiunta alle circa 60 operative) in nove diversi punti della cittadina. Nello specifico, l’adesione al cosiddetto “patto per la sicurezza”, figlio di una legge del 2017, era stato sottoscritto dal sindaco uscente, Tonia Piccioni, che aveva avviato l’iter.

Subito dopo l’insediamento, l’esecutivo guidato da Antonietta Casciotti ha dato mandato di redigere il progetto preliminare, poi approvato, passaggio necessario per poter poi attingere al finanziamento. Il costo complessivo dell’intervento è di 69mila euro: 10 mila la quota parte del Comune, il resto sarà erogato dallo Stato.

“ Il nuovo intervento”, chiosa l’assessore Colonnelli, “ consentirà poi di andare a coprire una serie di zone giudicate sensibili sul territorio cittadino, completando una progettualità avviata da anni”.

In linea di massima le nuove telecamere troveranno ospitalità in alcune zone ancora scoperte e agli ingressi della cittadina. L’obiettivo è quello di completare tutto l’iter (progettazione definitiva, bando di gara e installazione) per la fine del 2018.