Ambiente è Vita: Prati di Tivo ospita il primo Centro di educazione al benessere in Italia

Sabato 7 luglio, dalle ore 9,30 in poi presso l’Hotel Miramonti di Prati di Tivo, verrà presentato il primo Centro di educazione al Benessere dell’associazione Ambiente e/è Vita.

 

Gli ospiti dell’Hotel Miramonti avranno a disposizione un “pacchetto” che comprende: educazione ambientale, educazione alla corretta alimentazione, educazione alla pratica sportiva, cultura e valorizzazione delle tradizioni locali.

Il Centro viene realizzato in collaborazione con Associazioni Sportive Sociali Italiane (ASI) che con il Presidente Sen. Claudio Barbaro rappresenta il partner storico e privilegiato dell’associazione in campo sportivo; Confagricoltura che con il compianto Concezio Gasbarro ha da sempre accompagnato le attività in Abruzzo di Ambiente e/è Vita in materia agroalimentare; il Centro Medico D’Archivio che ha da subito raccolto il nostro invito di partecipazione al progetto dimostrando particolare attenzione per il tema della prevenzione e della corretta alimentazione.

“Si tratta di un’iniziativa che rappresenta la pratica applicazione del nostro programma innovativo teso a superare la modalità classica dell’educazione ambientale con l’educazione al benessere: un modulo pluridisciplinare in grado di valorizzare la presenza dell’uomo nel quadro del rispetto per la natura. Vogliamo che l’educazione al benessere diventi materia obbligatoria nelle scuole. Nel caso specifico dell’Hotel Miramonti proponiamo un servizio- destinato a diventare permanente- adatto ad una clientela sempre più esigente e che non si accontenta della vacanza di vecchio stampo” ha dichiarato il Presidente Avvocato Benigno D’Orazio.

Il modulo del Centro di educazione al Benessere verrà presentato – dopo i saluti del sindaco Michele Petraccia – dallo stesso Presidente con il contributo del dottor Claudio D’Archivio, Bernardo Giosia (Confagricoltura Teramo), Enzo Petrella (ASI Teramo) e Sonia Vedralova dell’ Hotel Miramonti. Interverrà il Professor Nicola Antonio D’Orazio di Scienza dell’Alimentazione dell’Università D’Annunzio di Chieti.