Silvi ottiene la Bandiera Verde dai pediatri

Silvi. “Anche quest’anno – ha annunciato Andrea Scordella sindaco di Silvi – la nostra città è stata insignita della bandiera verde, dopo aver brillantemente superato una rigorosa selezione condotta da un’équipe di esperti pediatri”.

“E’ la conferma che ci stiamo muovendo nella giusta direzione per portare Silvi ai livelli delle località balneari più rinomate d’Italia. Il nostro, peraltro, è da sempre un turismo apprezzato dalle famiglie con bambini che scelgono di venire qui per l’ampiezza della spiaggia, per la soffice sabbia dorata, per il fondale basso per decine di metri dalla battigia, per le strutture ricettive adeguate alle esigenze dei più piccoli e per i parchi gioco pubblici che stiamo curando con grande attenzione”.

Com’è noto, la bandiera verde, riconoscimento ufficiale di città turistica a misura di bambino, viene assegnata annualmente ai Comuni, italiani e spagnoli, che risultano dotati di spiaggia e fondali che consentono ai bambini di giocare in assoluta sicurezza e che dimostrano la disponibilità di attrezzature dedicate ai più piccoli, spazi adeguati tra gli ombrelloni, opportunità di svago e divertimento per i genitori e la insistenza nelle vicinanze di bar, ristoranti e locali, oltre alla presenza di assistenti di spiaggia qualificati in numero adeguato. A darne notizia è stato il presidente del Comitato Tecnico Scientifico dei pediatri, Italo Farnetani, nella sala consiliare di Montesilvano il 25 marzo scorso alla presenza dei rappresentanti dei Comuni premiati. In quella circostanza a rappresentare il Comune di Silvi c’era la consigliera Costantini Beta che ha dichiarato che “concepire modernamente il turismo significa anche saper conciliare l’esigenza dei più piccoli a quella dei genitori offrendo soluzioni sempre più innovative e adatte ai tempi, considerato che il divertimento e intrattenimento sono cambiati rispetto al passato, basti pensare al fatto che nei mesi estivi i più grandi amano gli happy hour e la vita notturna”.

“È per questo – ha detto il vicesindaco Valloscura – che intendiamo proseguire su questa linea favorendo e promuovendo servizi, anche più innovativi, a favore dell’infanzia e delle famiglie al fine di contribuire al miglioramento delle condizioni di vita e di salute loro offerte”. Il vessillo verrà consegnato nel corso di una solenne cerimonia in programma per il 28 giugno a Praia a Mare in Calabria.



In questo articolo: