Anche gli Istituti superiori di Atri sono plastic free

Atri. Da marzo 20019 negli Istituti Superiori di Atri sono state bandite le bottiglie di acqua in plastica, al loro posto sono stati istallati erogatori di acqua dai quali gli studenti e il personale si riforniscono con borracce personali.

“Un successo in termini di riduzione dell’utilizzo della plastica se pensiamo ai numeri che sfiorano le 2000 unità giornaliere tra studenti e personale!”, si legge in una nota. “In linea con le decisioni del Consiglio Europeo sull’utilizzo di plastica monouso il Dirigente Scolastico Daniela Magno ha proposto al Consiglio D’Istituto ed ottenuto questo cambio di rotta importante, necessario per ridurre l’impronta umana sulla terra ed educare le nuove generazioni ad una maggiore attenzione all’ambiente che poi è la nostra casa. L’enorme quantità di plastica che produciamo, utilizziamo ma soprattutto buttiamo subito via, è una pratica non più sostenibile ed è senza dubbio una delle principali cause del sempre più palese disastro ambientale che sta interessando la terra ed è per la scuola un dovere formare studenti consapevoli di questo processo”.

“Per favorire una corretta educazione alimentare sono stati, inoltre, inseriti nei distributori cibi bio, gluten free, yogurt e frutta ed eliminate le bevande gassate. La campagna di sensibilizzazione per diminuire l’utilizzo della plastica, accogliendo la sfida Plastic Free Challenge lanciata a giugno 2018 dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa di iniziare ad eliminare diversi oggetti da luoghi pubblici, è partita attraverso la collaborazione dei rappresentanti d’Istituto che nelle Assemblee hanno invitato esperti e discusso del problema su sollecitazione della professoressa Marina De Ascentiis, ma anche attraverso progetti didattici e percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento che hanno interessato diverse classi dell’istituto”.

Secondo la Preside i risultati “sono ottimi e si proseguirà su questa strada per ridurre ulteriormente l’utilizzo di plastica e per favorire il riciclo degli altri materiali, per questo anno scolastico sarà poi distribuita una borraccia a tutti gli alunni iscritti alle classi prime del Polo Illuminati”.