Atri, criticità corpo Polizia Municipale: la minoranza chiede l’ ”accorpamento” con Pineto

Atri. Il corpo di Polizia Municipale del Comune di Atri sarebbe interessato da diverse criticità su cui le forze di opposizione avrebbero più volte interrogato l’amministrazione. I punti deboli sarebbero “la carenza di personale dovuto a pensionamenti o trasferimenti e l’insufficiente o obsoleta dotazione di macchine di servizio”.

Secondo quanto appreso dalle minoranze, il Comune di Atri avrebbe disposto “l’assunzione di un vigile a tempo pieno ed indeterminato entro il 2018 e due part-time entro quest’anno, e l’acquisto di nuove macchine”. Invece, sottolineano i consiglieri Basilico, Marcone, Giuliani, Di Luzio e Prosperi, “l’Amministrazione comunale ha avviato procedure di assunzione per soli 2 vigili urbani “part time”, del tutto insufficienti a fronte di una carenza di organico di ben 6 unità a tempo pieno maturata negli ultimi anni, a cui si aggiungono 2 pensionamenti previsti entro la fine del corrente anno. Non è stata acquistata alcuna autovettura nuova bensì, da quanto risulta, sono state effettuate riparazioni importanti (anche con sostituzione di motori) al parco auto esistente che presenta una media di oltre 250.000 km di percorrenza, senza automezzi a trazione integrale, perseverando, quindi, al mantenimento dello stato di obsolescenza (l’autovettura più recente è stata acquistata nel 2008!) e di degrado degli automezzi comunale che danno una squallida immagine del Corpo dei Vigili Urbani che è disonorevole anche per la città in generale. Si continua a penalizzare il Corpo di Polizia Municipale mentre gli altri uffici comunali vengono incrementati di tecnici e contabili”

Da qui la proposta dei consiglieri di minoranza, ossia: “La gestione unica dei Corpi di Polizia Municipale di Atri e Pineto con l’utilizzo condiviso del personale e delle risorse strumentali (autovetture, ecc.) al fine di garantire un’omogenea distribuzione delle risorse e il regolare servizio sul territorio e, nel rispetto anche della disciplina regionale, il pieno espletamento delle funzioni di vigilanza e sicurezza stradale ed altre eventualmente di competenza”, invitando il primo cittadino di Atri ad avviare “con il Comune di Pineto le azioni necessarie per il perseguimento di detto obiettivo finalizzato esclusivamente a superare la situazioni di degrado, determinate dalla carenza di personale e risorse strumentali, in cui versa da anni il Corpo di Polizia Municipale del Comune di Atri”