Bonifica del Tronto: la vegetazione spontanea che riduce la carreggiata FOTO

Colonnella. La vegetazione continua a crescere e invade parte della carreggiata. Una vera e propria insidia per la sicurezza viaria, di una strada sempre molto trafficata da mezzi pesanti, auto, ma anche ciclisti e amanti delle due ruote.

 

Se poi a tutto questo si aggiungono le condizioni dell’asfalto, in alcuni tratti usurati, il livello di sicurezza si riduce ulteriormente. Rischi che crescono quando piove. Con l’estate entrata nel vivo, resta ancora irrisolto il problema della vegetazione spontanea che cresce rigogliosa lungo la Sp1, conosciuta anche come Bonifica del Tronto.

Una situazione non nuova, ma che si ripresenta in maniera ciclica e che necessita di essere risolta. Una pulizia capillare della vegetazione spontanea, con canne alte alcuni metri che riducono la sede stradale ed anche la visibilità, la questione è di sicurezza, ma anche di decoro urbano.

 

Il problema è presente nel tratto compreso tra Colonnella e Controguerra, ma anche il resto della provinciale verso Ascoli non è immune da questo tipo di criticità.