Primo taxi acqueo ad alimentazione elettrica: c’è anche un giuliese dietro al progetto

Andrea Ruggieri, giuliese, in qualità di capo officina Volvo Penta per l’azienda Vio, ha curato e diretto l’installazione del primo motore ibrido su un taxi acqueo a Venezia.

 

Nei giorni scorsi, il sindaco di Venezia ha partecipato alla presentazione ufficiale del primo taxi acqueo ad alimentazione elettrica, di proprietà di Alessandro D’Este e allestito in collaborazione con l’azienda Vio, distibutore di motori Volvo: l’imbarcazione si è mossa, senza inquinare e senza far rumore, lungo tutto il canal Grande, da piazzale Roma fino a Ca’ Corner.

A vederlo è un taxi acqueo come se ne vedono tanti, almeno a Venezia. Ma quando si muove si apre un mondo, in modalità elettrica il mezzo scivola (è il caso di dirlo) sulle acque senza alcun rumore o emissione.

Una svolta nel trasporto pubblico-privato e siamo fieri che un abruzzese stia contribuendo alla creazione della nuova flotta “ecologica” di Venezia.