Cologna, i primi interventi dopo la mareggiata FOTO

Una squadra di operai dell’impresa Franco Petrini di Poggio Morello, incaricata dal Comune di Roseto, è entrata in azione dopo il disastro della mareggiata di metà settimana su tutto il litorale di Cologna, tra i più martoriati dalla furia delle onde.

Riaperti tutti i canali di scarico a mare delle acque bianche che erano stati ostruiti da sabbia e detriti, ripulita la pista ciclabile da ghiaia e sedimenti scaraventati da onde alte due metri, tolte dal marciapiede del lungomare le coperture del muretto che erano state divelte durante la violenta mareggiata da Levante.

Il vice sindaco Simone Tacchetti aveva chiesto, al termine di un sopralluogo, un immediato intervento per fare in modo che la pista ciclabile e la passeggiata nel tratto compreso tra il camping Stella Maris e via Bozzino venissero ripulite quanto prima. I lavori interesseranno nella giornata di lunedì anche il tratto sud di Roseto.

Qui la notte scorsa la nuova mareggiata ha sollevato ampie porzioni di asfalto rendendo impraticabile la pista ciclabile e costringendo il Comune ad interdire il transito su questo tratto. Intanto, contro l’erosione, che sembra in alcune zone inarrestabile, si procederà da subito sul litorale di Roseto con un intervento complessivo, che riguarda anche la frazione colognese, di circa un milione di euro messo a disposizione dalla Regione.

Si procederà con la chiusura dei varchi e con il ricarico delle scogliere esistenti. Atteso per lunedì anche un sopralluogo da parte dei tecnici del Dipartimento per le Opere Marittime della Regione.