Corropoli, sorvegliato speciale viene sorpreso dai carabinieri in pizzeria

Corropoli. Sorvegliato speciale viene “pizzicato” dai carabinieri in pizzeria al di fuori degli orari previsti e in compagnia con persone con precedenti.

 

I carabinieri della stazione di Corropoli, nell’ambito di una serie di attività di controllo del territorio, hanno denunciato L.M. 33 anni (residente ad Asti), gravato da una misura di prevenzione della sorveglianza speciale emessa dal tribunale di Foggia. Provvedimento che lo obbliga a non uscire di casa in orari serali e notturni (dalle 21 alle 7 di mattina) e di non frequentare persone con precedenti.

 

Durante le verifiche dei carabinieri, il 33enne è stato trovato in una pizzeria del posto con tre persone già note per fatti di polizia e dunque inquadrati nella categoria di pregiudicati. A quel punto è scattata la denuncia a piede libero per inosservanza delle prescrizioni previste dal tribunale. Visti i precedenti e le frequentazioni del 33enne, è stato proposto al questore di Teramo l’emissione di un provvedimento di allontanamento dai territori di Corropoli e Controguerra per un periodo di 3 anni.