Ferragosto a Tortoreto, grande folla e nottata senza eccessi. Soddisfatto il sindaco

Tortoreto. L’appello pubblico al divertimento senza eccessivi era stato rilanciato in un paio di occasioni negli ultimi giorni. Così come alcuni accorgimenti (attività di prevenzione e controllo sulla passeggiata e in spiaggia) alla fine hanno prodotto i loro risultati.

 

Unito, con ogni probabilità, ad un maggiore senso di responsabilità dei più giovani, ma anche delle rispettive famiglie. Il Ferragosto 2019, a Tortoreto, va in archivio con un paio di considerazioni di massima. L’enorme afflusso di gente (soprattutto per seguire i fuochi sul mare, molto apprezzati) e la nottata in spiaggia, che a dispetto del bollettino preoccupante di un anno fa, è scivolata via senza particolari problemi. “Tutto è andato per il verso giusto”, commenta all’indomani il sindaco Domenico Piccioni, “ con alcuni piccoli ma importanti accorgimenti. Dunque sì al divertimento ma senza eccessi.

 

E’ stato un Ferragosto dove la nostra cittadina è stata letteralmente invasa da turisti, cittadini e da persone in arrivo dalle località limitrofe. Tutto è filato via liscio. Dagli eventi pomeridiani e serali, ai fuochi ed anche alla nottata in spiaggia”. Il sindaco lega in un ringraziamento collettivo tutti gli attori: dai carabinieri alla polizia locale, alla guardia costiera, le associazioni di volontariato (Misericordia e Protezione Civile), all’Associazione Nazionale carabinieri, alla Poliservice per le attività di pulizia mattutine.

 

Una delle preoccupazioni della vigilia, anche alla luce di quanto accaduto lo scorso anno, era la nottata in spiaggia dei più giovani, con alcune feste organizzate sull’arenile, che hanno richiamato molte persone. La nottata non ha fatto registrare particolari problemi e né tanto meno gli eccessi del 2018. Grande lavoro per operatori della Poliservice e volontari, che in mattinata hanno provveduto a bonificare, tra le altre, l’area a sud del Sayonara, dove c’è stata una delle feste in spiaggia con maggiore richiamo. “In mattinata le spiagge libere erano fruibili”, chiosa Piccioni, “, e i rifiuti erano stati rimossi. Un plauso va fatto a chi, con senso di responsabilità, si è divertito senza eccedere”.