Il progetto Radici presentato a Roma al Rapporto nazionale sulla povertà educativa minorile FOTO

Il progetto “Radici” è stato presentato questa mattina a Roma al Centro congressi dell’università La Sapienza nell’ambito del secondo rapporto nazionale sulla povertà educativa minorile in Italia.

 

Presenti il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Stefano Buffagni, il presidente di Acri Giuseppe Guzzetti, Stefano Tassinari del Coordinamento nazionale del Forum del Terzo Settore e il presidente di “Con i Bambini” Carlo Borgomeo. Il progetto Radici, che ha preso il via lo scorso giugno, è stato scelto tra i 272 progetti attivi a livello nazionale e nell’arco di due anni coinvolgerà quattromila bambini, adolescenti e famiglie in attività e laboratori per contrastare la povertà educativa minorile in territori colpiti dal sisma.

Leandro Di Donato, presidente della sezione italiana dell’istituto interazione del Teatro del Mediterrano, ha riferito così: “Siamo contenti che il progetto sia stato scelto tra i tanti attivi in Italia e di aver avuto la possibilità di far conoscere il nostro lavoro ad una platea nazionale di addetti ai lavori”.