Martinsicuro, aggredisce e minaccia con un coltello una prostituta: marchigiano nei guai

Martinsicuro. Aggredisce una prostituta alla quale aveva chiesto dei soldi e la spedisce in ospedale.

 

Un uomo di Ascoli Piceno, C.P. di 39 anni, al termine di accurate indagini, è stato denunciato dai carabinieri della stazione di Martinsicuro con l’accusa di tentata rapina aggravata. Il 39enne marchigiano, alcuni giorni fa, ha bussato alla porta di una lucciola, che pare frequentasse e senza motivi chiari le avrebbe chiesto dei soldi in prestito.

 

Al rifiuto della donna (originaria dell’Ecuador), l’ascolano l’ha aggredita con calci e pugni e minacciata con un coltello da cucina. Il trambusto che si stava consumando all’interno del palazzo, ha richiamato l’attenzione di un condominio che in pratica ha messo in fuga l’uomo. La lucciola si è fatta medicare in ospedale (prima a Sant’Omero e poi a Teramo) e poi dimessa con una prognosi di 10 giorni. Nel frattempo, attraverso le testimonianze della donna i carabinieri sono riusciti a risalire all’identità del 39enne che è stato denunciato a piede libero.