Martinsicuro, l’ARTA conferma: “Acqua colorata per colpa di un’alga non tossica”

Dopo le rassicurazioni del sindaco Massimo Vagnoni, anche l’ARTA conferma come la strana colorazione del mare a Villa Rosa di Martinsicuro sia dovuta ad un’alga.

“Ieri mattina sono stati recapitati al Distretto provinciale Arta di Pescara dalla Guardia costiera di Martinsicuro alcuni campioni di acque marine e sedimento prelevati sabato scorso nel tratto di mare antistante la frazione di Villa Rosa. I controlli sono scaturiti dalla segnalazione di persone che passeggiavano sulla battigia e hanno notato la colorazione anomala dell’acqua – fanno sapere – Da una prima osservazione dei campioni al microscopio è emersa la significativa presenza di Noctiluca scintillans, una dinoficea eterotrofa che non produce tossine e spesso dà luogo a maree colorate, con tonalità dal rosso all’arancio durante il giorno, mentre diventa bioluminescente di notte”.

“Non si tratta di un fenomeno nuovo in Adriatico e in particolare in Abruzzo – prosegue l’ARTA – La microalga planctonica Noctiluca scintillans è una specie costiera distribuita sia in acque fredde che calde. Non è particolarmente esigente dal punto di vista ambientale, vivendo e sviluppandosi a temperature comprese tra 8 e 25 °C. La sua fioritura, anche massiva, non determina conseguenze dal punto di vista igienico-sanitario e della balneabilità delle acque. Arta ha prontamente segnalato la sua presenza al sindaco di Martinsicuro, alla Asl di Teramo e alla Regione e insieme alla Guardia costiera continuerà a monitorare il fenomeno”.