Martinsicuro, malore sul campo di caletto: giovedì l’ultimo saluto a Sasà

Martinsicuro. Giovedì Martinsicuro saluterà per l’ultima volta Salvatore D’Ardia. L’operaio di 32 anni morto dopo aver accusato un malore durante una partita di calcetto all’Oasi Club di Villa Rosa.

 

Oggi il medico legale Gina Quaglione ha effettuato l’autopsia sul corpo del giovane, originario di Torre del Greco. Esame che ha confermato la crisi cardiaca, ma per avere un quado più chiaro della situazione, bisognerà attendere i tempi previsti. Nel frattempo, il magistrato ha dato l’ok per celebrare i funerali.

 

Le esequie si terranno giovedì 11 luglio alle ore 17 nella chiesa del Sacro Cuore a Martinsicuro, dove la salma arriverà un’ora prima dei funerali. Mentre nella giornata di domani sarà allestita la camera ardente nell’obitorio dell’ospedale Mazzini di Teramo.

Salvatore “Sasà” D’Ardia, da anni si era stabilizzato con la famiglia a Martinsicuro (mamma Rosa, papà Matteo e il fratello Ciro), e lavorava nella zona industriale di Corropoli. Grande appassionato di calcio. Ed è proprio su di un campo di calcetto, domenica sera, durante un torneo, ha incontrato la morte per un attacco cardiaco.